Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Foto gruppo

Interazione virus-cellula ospite

Virus-host interaction

Componenti

Fotografia

Attività

HCMV è un patogeno opportunista ubiquitario, raramente associato a infezioni sintomatiche negli immunocompetenti.
Viceversa, in pazienti con deficit congeniti o dell’immunità innata e adattativa, l’infezione può determinare stati morbosi anche fatali.
Infatti HCMV è associato a tassi di morbilità e mortalità elevati in pazienti trapiantati di midollo o organo solido, soggetti oncologici e pazienti affetti da AIDS. L’infezione da HCMV si può trasmettere sia per via orizzontale, che per via verticale, rappresentando, quest’ultima, la principale causa virale di infezioni congenite e deficit neonatali.
La nostra ricerca è incentrata sulle interazioni tra il virus citomegalico umano (HCMV) e la cellula ospite. L’utilizzo di differenti approcci tra cui la genetica molecolare, la biologia molecolare, la biochimica, la biologia cellulare e la bioinformatica consentono di comprendere come alcune delle proteine citomegaliche possano:

1) determinare la capacità del virus di infettare un’ampia varietà cellulare;
2) alterare l'espressione genica cellulare per creare un ambiente favorevole alla replicazione virale;
3) contrastare le risposte antivirali intrinseche e innate.

Ultimo aggiornamento: 27/04/2021 19:25
Non cliccare qui!