Vai al contenuto principale

Unito News| Ricerche internazionali e allestimenti museali per il Dipartimento di Scienze della Vita

Pubblicato: Lunedì 15 giugno 2020
Immagine

“Lo sguardo dell'antropologo" è l'allestimento che il Museo Egizio di Torino ha scelto per riprendere l'attività espositiva temporanea dopo la riapertura al pubblico delle proprie sale.

La mostra che si prefigge lo scopo di esplorare le connessioni tra egittologia e antropologia ha inaugurato sabato 13 giugno e sarà visitabile fino al 15 novembre 2020.
A realizzarla i curatori del Museo Egizio in collaborazione con il Museo di Antropologia ed Etnografia dell'Università di Torino (MAET).

Uno dei pezzi in mostra, la mummia della “giovane donna con tunica plissettata” vede l'azione diretta dei ricercatori del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università di Torino che si sono occupati delle analisi biomolecolari innovative, le prime realizzate in modalità non invasiva su un resto umano di epoca egizia.

In questo progetto di ricerca internazionale, il Dipartimento è stato capofila di un vero e proprio team di Ateneo che vede coinvolti anche ricercatori del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione e dell’Open Access lab di Spettrometria di Massa.

Leggi l'articolo di Unitonews sulla mostra allestita al Museo Egizio

Leggi l'articolo di Unitonews su: Ricercatori UniTo ricavano informazioni molecolari da una mummia egizia senza pregiudicare l'integrità del reperto

Ultimo aggiornamento: 15/06/2020 14:52
Non cliccare qui!