Vai al contenuto principale

Seguici su

Location: https://www.dbios.unito.it/robots.html
Logo di Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
Location: https://www.dbios.unito.it/robots.html
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Location: https://www.dbios.unito.it/robots.html

Anthropology of past populations

Coordinator
Rosa Boano   
    
Members
Marilena Girotti
Margherita Micheletti Cremasco
Maria Stella Siori

Staff
Alessandra Cinti
Gianluigi Mangiapane
Donatella Minaldi
Alberto Mottura
Alessia Orrù

Human variability and adaptive/selective mechanisms analyzed in ancient human groups. Investigations are based on a multidisciplinary approach with macro-microscopic techniques applied on ancient remains and biodemographical analyses from historical data. The research program includes four main themes.

1) Analysis of human skeletal and mummified remains from archaeological and historical contexts and museum’s collections. They provide a wealth of information on paleodemography, biological characteristics, health and disease, diet, lifestyle. The studies include: field procedures for recovering human materials, investigation on mortuary practice and taphonomy; laboratory procedures such as bones identification, recognition of post-mortem modification (diagenesis), anthropological and paleopathological analysis; preventive care and ethics in museum.

2) Analysis of historical data, such as ecclesiastical and civil records of baptisms, marriages, and burials, from archives of alpine communities. The biodemographic data could complete paleodemographic studies in order to recognize biotransformation in human populations, in past and present time.

3) Analysis of small mammal assemblages for the biochronological dating and climatic reconstruction of the palaeoenvironment in order to drawing information about pre and proto-historical human settlements.

4) Analysis of morphological and morphometric features with taxonomic and evolutive values and pathological studies on non-human Primates osteological collections.

Analisi della variabilità e dei meccanismi adattativi e selettivi nelle popolazioni del passato secondo un approccio multidisciplinare con metodiche macro-microscopiche applicate ai reperti biologici antichi e analisi biodemografiche a partire da dati storici. Il programma include quattro principali temi.

1) Studio di resti scheletrici e corpi mummificati provenienti da contesti storico-archeologici e da collezioni museali. La ricerca è volta ad ottenere dati su paleodemografia, stato di salute e malattia, dieta e stile di vita delle popolazioni antiche. Essa comprende: procedure di scavo per il recupero del materiale e delle informazioni funerarie e tafonomiche; indagini di laboratorio per l’identificazione dei reperti, lo studio della diagenesi, l’analisi antropologica e paleopatologica; metodologie per la conservazione preventiva e l’esposizione museale.

2) Analisi dei documenti storici (registri parrocchiali/comunali di battesimo/nascita, matrimonio e decesso) provenienti dagli archivi di comunità alpine. Le ricerche biodemografiche rappresentano elementi di congiunzione con quelle paleodemografiche per studi diacronici sulle biotrasformazioni delle popolazioni.

3) Studio dei micromammiferi dal punto di vista biocronologico e della ricostruzione paleo-ambientale e paleo-climatica per ottenere informazioni sui popolamenti umani di epoca pre- protostorica.

4) Analisi di aspetti morfologici e morfometrici, con significato tassonomico ed evolutivo, e studio delle lesioni patologiche su collezioni osteologiche di Primati non-umani.

Ultimo aggiornamento: 26/04/2021 16:22
Location: https://www.dbios.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!